Apeiron: lettera da Jharlang

Apeiron: lettera da Jharlang

Cari amici de “La Pedalonga”,
come state? Mi auguro di cuore che tutto proceda per il meglio!

Vi scrivo per condividere con voi la relazione su quanto realizzato nel villaggio di Jharlang grazie al preziosissimo contributo raccolto in occasione de “La Pedalonga” e “La Pitturina”.

A Jharlang, anche grazie al vostro supporto, siamo rimasti praticamente solo noi di Apeiron e siamo pienamente consapevoli che il nostro intervento ha assunto, per la gente locale, un valore che va molto al di là della costruzione di rifugi temporanei e di strutture scolastiche. Scegliendo di restare, nonostante le enormi difficoltà; scegliendo di aiutare la gente di Jharlang abbandonata da tutti, governo compreso, abbiamo dato loro un importante segno di speranza. E questo non ha prezzo.

GRAZIE, amici de “La Pedalonga”, per aver reso possibile questo piccolo grande miracolo!!!

Ora siamo impegnati in un’ulteriore fase, volta a rendere permanenti le strutture scolastiche ad oggi erette. Nel caso in cui foste interessati a partecipare in qualche misura, vi allego i disegni tecnici che adotteremo (Allegato 3), e che sono stati elaborati ad hoc da un ing. del Ministero della Pubblica Istruzione per Jharlang, ed i costi dallo stesso dettagliati (Allegato 2). Per rendere permanente una struttura, composta da due aule atte ad ospitare un massimo di 40 studenti ciascuna, la spesa stimata è di circa 15.000 euro.

Barbara, che ci legge in copia, io, il resto dello staff di Apeiron e soprattutto gli studenti di Jharlang ci auguriamo che troviate il modo di partecipare anche a questa nuova avventura.

Ancora grazie.
Davvero di cuore.

Michela
Apeiron Onlus